In bicicletta in cittàIn bici a Venezia
Cronistoria ciclabile per Venezia - 2021
Cronistoria anni 2020 - 2019 Flag

Attenzione questa è solo la cronistoria della ciclabile; per descrizioni e planimetrie fare clic sui link a destra.

Vega → Venezia
Venezia → Vega
Mestre → Venezia
Marghera → Venezia
Aeroporto → Venezia
Venezia → Mestre
Venezia → Marghera
Venezia → Aeroporto
Cronistoria di una ciclabile

Pagina di aggiornamenti sulla ciclabile per Venezia che, inaugurata nel settembre 2017, non può ancora dirsi completa, anche per la costruzione nel 2018 di un muro che ha chiuso l'accesso dalla rotonda di via Torino e costretto a una brutta deviazione fino al sottopassaggio della stazione di Porto Marghera.

Chi arriva a Venezia in bici deve essere informato che dal 2017 il comune di Venezia proibisce l'accesso delle bici nel centro storico di Venezia anche se condotte a mano, con un discutibile provvedimento, al quale dedico una pagina a parte.


Aggiornamenti, anno 2021

21 marzo 2021 Appare praticamente completata, ma ancora transennata, la ciclabile sulla gronda lagunare tra la diga e Tessera; fondo con pavimentazione tipo biostrasse, e questa è la buona notizia; la cattiva è che non si vede purtroppo traccia di lavori per il tratto rimanente tra il cimitero di Campalto e la diga, tuttora allo stato di sentiero erboso sconnesso. Sembra che i lavori per questa ciclabile da San Giuliano a Tessera procedano come nel paradosso di Zenone: ogni volta si completa la metà del tratto rimanente!! E insomma ne avanza sempre un bel pezzo!


16 Gennaio 2021 Una buona notizia correlata ai collegamenti ciclabili da e per Venezia: sono in corso i lavori per realizzare un percorso ciclopedonale tra Tessera (forte Bazzera) e Campalto, percorso che correva sull'argine lagunare su un sentiero erboso piuttosto accidentato, più adatto al mountain bike che al cicloturismo; il tratto fra Tessera e la diga è quasi ultimato con il terrapieno e la sede già pronta; non so se si intenda lasciare il fondo sterrato o pavimentarlo in qualche modo, asfalto, biostrasse o altro. L'altro tratto tra la diga e la già esistente ciclabile da passo Campalto dovrebbe seguire.

Il tutto dovrebbe essere ultimato a breve, secondo il cartello dei lavori entro febbraio 2021. Richiesto anche con grandi striscioni dai residenti locali come alternativa ciclabile alla assai poco ciclabile via Orlanda, si inserisce nel percorso cicloturistico sulla gronda lagunare e servirà anche per un collegamento ciclabile tra Venezia e l'aeroporto. Non sembra un caso che il progetto sia finanziato da SaVe la società che gestisce gli aeroporti di Venezia. Basterebbe poi un ponticello sul canale scolmatore per arrivare direttamente alla darsena del terminal acqueo.


Gennaio 2021 Il 2021 comincia con il cantiere ancora aperto per il nuovo collegamento stradale tra via Torino e la cosiddetta Macro-isola di Marghera, e i lavori andranno avanti fino al 2022. Si spera che a fine lavori sia ripristinata la ciclabile visibile sulla sinistra nella foto che portava sul cavalcaferrovia e poi per una rampa in discesa nel sottopassaggio della stazione; ora quella rampa è stata demolita e la ciclabile dovrebbe sboccare sulla rotonda sopraelevata dalla quale si diramerà una rampa a sud in discesa verso via Pacinotti. Il progetto che ho trovato in rete accenna anche a percorsi ciclopedonali ed è auspicabile che su questa rampa sia prevista anche una corsia ciclopedonale, come quella che esisteva sulla rampa demolita. Questo risolverebbe il nodo del sottopassaggio della stazione.


Continua dalla pagina → Anno 2020


Libro dei sogni

La ciclabile per Venezia è completa dalla stazione di Porto Marghera al bivio del Tronchetto. Altri progetti sarebbero utili a migliorare le connessioni ciclabili con la terraferma; ecco il mio libro dei sogni:

  1. Collegamento ciclabile tra il Vega e Marghera: ora come ora assai poco ciclabile; venendo da Venezia, dopo il Vega si può continuare lungo la ferrovia fino a un passaggio a livello su una strada lungo la Fincantieri assai poco ciclabile, senso unico, con lato sinistro occupato da auto parcheggiate e lato destro in cattive condizioni. Venendo da Marghera si deve salire il cavalcaferrovia di via del Commercio, e poi scendere lungo la SR 11 fino a trovare sulla destra un ciclabile piuttosto malmessa fino al Vega; attualmente attraversa il cantiere per la nuova rotatoria, cosa che costringe a fare qualche pezzo a piedi.
  2. Ciclabile lato sud (lato statale): ormai è stata realizzata, resta il problema del marciapiede sul ponte che è un po' troppo stretto per una ciclabile a doppio senso, cosa che risulta tanto più evidente con l'aumento del traffico di ciclisti, pedoni e podisti. Ideale sarebbe prolungare la passerella lungo tutto il ponte lasciando il vecchio marciapiede alla sua funzione originaria, ai pedoni. Un prolungamento di 170 m è stato completato nel giugno 2020. Il resto è ancora nel libro dei sogni.
  3. Ciclabile lato nord (lato ferrovia): dal parco di San Giuliano ben collegato con il centro di Mestre, un ponte ciclabile sul canale potrebbe portare sul terreno a nord della ferrovia, da dove si potrebbe imboccare una passerella sulla laguna o appesa al ponte che porti diritto alla zona universitaria di San Giobbe e alla stazione di Santa Lucia. Soluzione ottima, ma sicuramente costosa e per ora appunto solo un bel sogno.

Collegamenti e fonti

X
X

X