In bicicletta in cittàIn bici a Venezia
Cronistoria ciclabile per Venezia - 2020
Cronistoria anni 2019 - 2018 Flag

Attenzione questa è solo la cronistoria della ciclabile; per descrizioni e planimetrie fare clic sui link a destra.

Vega → Venezia
Venezia → Vega
Mestre → Venezia
Marghera → Venezia
Aeroporto → Venezia
Venezia → Mestre
Venezia → Marghera
Venezia → Aeroporto
Cronistoria di una ciclabile

Dopo un ventennio di petizioni, manifestazioni, progetti caduti nel vuoto, rinvii, nell'ultimo giorno d'estate 2017 è stato completato l'ultimo tratto della la pista ciclo-pedonale dal Vega (fiera di Venezia) - stazione di Porto Marghera al ponte trans-lagunare.

Un problema collegato a questo del quale chi arriva a Venezia in bici deve essere informato: dal 2017 il comune di Venezia proibisce l'accesso delle bici nel centro storico di Venezia anche se condotte a mano, con un discutibile provvedimento, al quale dedico una pagina a parte.


Aggiornamenti, anno 2020

Doppio clic per vedere l`immagine originaleGennaio 2020: I lavori per il completamento della ciclabile per Venezia segnano il passo. Quelli per il collegamento via Torino - forte Marghera, sono fermi da novembre, quelli per il prolungamento della passerella lungo il ponte trans-lagunare sono ancora alla fase della preparazione dei blocchi di cemento dove andranno fissate le mensole. Insomma la scadenza del febbraio 2020 per la conclusione dei lavori è ormai impossibile, speriamo che si finisca prima dell'estate.

Intanto sono cominciati i lavori per la nuova rotatoria delle SR 11 presso il Vega. La prima cosa è stata lo smantellamento della corsia ciclabile che finiva nel sottopassaggio della stazione di Porto Marghera. /p>


Continua dalla pagina → Anno 2019


Libro dei sogni

La ciclabile per Venezia è completa dalla stazione di Porto Marghera al bivio del Tronchetto. Altri progetti sarebbero utili a migliorare le connessioni ciclabili con la terraferma; ecco il mio libro dei sogni:

  1. Ciclabile lato nord (lato ferrovia): dal parco di San Giuliano ben collegato con il centro di Mestre, un ponte ciclabile sul canale dovrebbe portare sul terreno a nord della ferrovia, da dove si dovrebbe imboccare una passerella sulla laguna o appesa al ponte che porti diritto alla zona universitaria di San Giobbe e alla stazione di Santa Lucia. Soluzione ottima, ma sicuramente costosa e per ora appunto solo un bel sogno.
  2. Ciclabile lato sud (lato statale): ormai è stata realizzata, resta il problema del marciapiede sul ponte che presenta strettoie ed è poco adatto a una ciclabile a doppio senso. Ideale sarebbe prolungare la passerella lungo tutto il ponte con larghezza adeguata. Un progetto per prolungarla di qualche centinaio di metri evitando la strettoia, era stato presentato dal comune, ma non si sa che fine abbia fatto.
  3. Collegamento ciclabile tra la rotonda di via Torino e forte Marghera: utile per collegare i quartieri orientali con la ciclabile e anche con il nuovo polo universitario di via Torino. Sono solo duecento metri, ma c'è di messo un canale e quindi c'è da realizzare un ponte. Anche qui c'è un progetto rimasto nel cassetto. In luogo è stato sfoltita la vegetazione ricavando un passaggio fino al canale.

Collegamenti e fonti

Il 21 dicembre 2012 il comune di Venezia aveva presentato un più modesto progetto per un collegamento ciclabile da Mestre a Venezia, nel quale la passerella a doppio senso era limitata solo alle ultime centinaia di metri dove c'era uno stretto budello tra balaustra e guardrail. È il progetto in corso: la passerella è stata completata nel 2016, la ciclabile lungo la SR 11 dovrebbe, dovrebbe essere completata nel 2017. X
X

Nel 1994 quando mi trasferii a Venezia da Roma, c'era una corsia ciclabile all'altezza del Vega (Fiera di Venezia) poi alcuni tratti su stradine lungo il porto, infine dalla fine di via dell'Idraulica, circa 750 m sulla SR 11 in mezzo a un traffico pesantissimo e lanciato ad alta velocità prima di arrivare all'imbocco del ponte, dove c'era già una corsia ciclabile ricavata sul vecchio marciapiede. Nel verso opposto da Venezia a Mestre situazione simile perché il primo tratto da piazzale Roma alla ciclabile sul ponte è più lungo e con diversi punti critici e piuttosto pericolosi, mentre alla fine del ponte ci si ritrova sulla SR 11 nonostante sulla destra ci sia una spazio tra la ferrovia e la strada che potrebbe benissimo ospitare una ciclabile.

X Il gas radon è un gas di origine naturale debolmente radioattivo, considerato responsabile di circa il 5% dei morti di cancro in Italia (il rimanente 95% è dovuto al fumo di sigaretta); in piccole quantità è presente dappertutto, in quantità maggiore nelle regioni con rocce vulcaniche come il tufo che emettono naturalmente radon, come nella provincia di Viterbo dove il livello di gas radon è al di sopra della media. È considerato pericoloso soprattutto quando si accumula in ambienti chiusi.