Il Veneto in biciVille venete
Villa Badoer Fattoretto a Dolo (VE)
  Villa Tron - Villa Ducale - Villa Venier - Villa Contarini dei Leoni - Barchesse di villa Valmarana Flag

Galleria fotografica
Galleria immagini
Mappa villa e dintorni

Dolo (VE) 6 m s.l.m. via Ettore Tito 2 (stazione ferroviaria a Dolo sulla linea Padova-Venezia circa 6 km a nord, oppure Casello 11 sulla linea Venezia Adria, circa 3 km a sud). La villa si trova sull'itinerario riviera del Brenta riva sud.


Il terreno su cui sorge questa villa risulta sin dal Trecento di proprietà della famiglia Badoer, una delle dodici apostoliche(*). L'esistenza di una casa domenicale è documentata nel Cinquecento, mentre una stampa settecentesca mostra una villa simile all'attuale ma con due lunghe barchesse, che furono in seguito demolite.

La villa affaccia sul naviglio del Brenta dal quale è separata dalla via Tito; ha una facciata quadrata molto semplice, a tre piani, con balcone al centro e ingresso consistente di tre porte finestre ad arco; dietro la villa un vasto parco.

La villa rimase di proprietà Badoer fino al 1846 quando fu venduta a tale Giacinto Foratti; nell'Ottocento ci furono diversi altri cambi di proprietà fino al 1903 quando fu venduta al barone de Chantal che ne rimase proprietario per la prima metà del Novecento.

Durante la seconda guerra mondiale fu usata prima come ospedale militare tedesco, poi come magazzino dall'esercito inglese. Nel 1945 fu acquistata da Ulderico Fattoretto un produttore e commerciante di vini che ne fece la sede della sua azienda vinicola.

La villa è oggi proprietà e residenza di Luigi Fattoretto figlio di Ulderico e sempre sede di azienda vinicola oltre che del “Museo del Villano”. È visitabile su appuntamento per gruppi oppure tra aprile e ottobre in alcuni giorni della settimana (vedi sito ufficiale).

Erano dette apostoliche le 12 famiglie che avrebbero patrocinato la nascita della Repubblica di Venezia eleggendone il primo Doge, Paoluccio Anafesto, nel 697 d.C. Le famiglie erano: Badoer, Barozzi, Contarini, Dandolo, Falier, Gradenigo, Memmo, Michiel, Morosini, Polani, Sanudo e Tiepolo. A queste vengono spesso aggiunte le quattro famiglie evangeliste: Bembo, Bragadin, Corner e Giustinian. X

Ultima visita il 2015-06-20


Collegamenti sul web
Riferimenti
Bibliografia
X Foto ad alta risoluzione: fare clic per vedere la foto alle dimensioni originali.