Il Veneto in biciVille venete
Villa Loredan a Carbonera (TV)
  Villa Tiepolo - Villa Corner - Villa Giustinian - Villa Tamagnino-Lattes - Villa Duodo-Zoppolato Flag

Galleria fotografica
Galleria immagini
Mappa villa e dintorni

Vascon, frazione di Carbonera (TV), 27 m s.l.m., via Valier 28, (stazione ferroviaria a Lancenigo 3 km a sud-ovest sulla linea Venezia-Udine). In bici si può raggiungere facilmente anche dalla stazione di Spresiano circa 8 km a nord.


Le prime notizie di questa villa risalgono al 1688 quando risulta avviata la costruzione su commissione del patrizio veneziano Giovanni Loredan(*); la villa si compone di un corpo centrale affiancato da due barchesse con porticato perfettamente simmetriche. La facciata ha al centro quattro colonne ioniche al primo piano sovrastate da un timpano con foro centrale; questo motivo neo palladiano sembrerebbe, come sostiene lo Scarpari, un'aggiunta settecentesca, come anche i due collegamenti tra corpo centrale e barchesse. All'interno affreschi attribuiti al veneziano Nicolò Bambini.

L'aspetto complessivo prevalentemente orizzontale si inserisce bene nella piatta campagna della Marca Trevigiana; cosa che unita all'ottimo stato di conservazione conferisce alla villa un buon impatto visivo ed un aspetto gradevole.

Dopo essere rimasta di proprietà della famiglia Loredan per quasi due secoli, a fine Ottocento la villa cambiò più volte proprietà restando per molti decenni, dal 1867 al 1940, di proprietà Valier, nome usato ancora oggi.

Dal 1951 la villa è proprietà della famiglia Perocco di Meduna e non è visitabile. L'esterno è comunque perfettamente visibile dalla strada (via Valier).

La famiglia Loredan era una delle grandi famiglie veneziane, seppure di nobiltà nuova, ed ebbe tre dogi: Leonardo (1501-1521) il doge che dovette affrontare la lega di Cambrai, Pietro (1567-1570) e Francesco (1752-1762). X

Ultima visita il 2015-04-05


Collegamenti sul web
Riferimenti
Bibliografia
X Foto ad alta risoluzione: fare clic per vedere la foto alle dimensioni originali.